Forum Tata Safari | Forum Tata Club| Contatti | Webmaster         



sito ufficiale del Tata Club Italia

Tatazza Home
Tatazza Gallery
Tatazza KIT
Tatazza in Romania Gallery
Tatazza in Romania Story
Trofeo Overland3000

La TATAZZA

Questo è il regno di MAX, l'erea dell''estrema preparazione fuoristradistica.
Qui sotto, dopo ripetute insistenze da parte della tribù del forum, ci illustra come ha trasformato il suo mezzo.

La storia completa del viaggio in Romania di MAX con la TATAZZA

Trofeo OVERLAND3000 - Tatazza in gara!

 

Inviato 26 gennaio 2004
Modificato 15 aprile 2004

Modificato 18 maggio 2004
MAX

Eccovi accontentati, comincio con l'elenco di quasi tutte le modifiche apportate al TATAZZA (o TATONE)....ovviamente ce ne sono molte altre ancora dafare....e che sto' studiando!!!!!

Passiamo a noi

allora...da dove cominciare:

Assetto, cominciamo col dire che per alzare la macchina sono stati fatti tre interventi, 1°- assetto sospensioni (+6 cm. all'anteriore e +8 cm. al posteriore), 2°- body lift di +5 cm., 3°- montaggio di gomme da 31" che ha alzato i ponti di circa +3,5 cm. (avendo un diametro superiore alle originali di circa 7 cm. e qualcosa).

Cominciamo con il
1° intervento - assetto sospensioni:
per fare questo ci sono due tipi di interventi diversi....uno economico perche' si va' a lavorare su ammortizzatori e molle originali (ed e' quello che per adesso e' stato fatto sulla mia)...ed uno un po' piu' costoso che prevede la sostituzione di ammortizzatori e molle (ed al limite delle barre di torsione) con altre fatte su misura.

Sull'anteriore e' bastato girare le barre di torsione, adesso l'escursione in estensione ovviamente e' minima (dato che sono a bracci indipendenti), quindi per far lavorare bene il tutto si deve cercare di far lavorare gli ammortizzatori in negativo in modo da permettere al muso di scendere in un buco con una ruota e far compensare all'altra facendo comprimere l'ammortizzatore della ruota che rimane fuori dalla buca. (oddio...non so' se e' chiaro)...ovviamente per fare questo ci vogliono degli ammortizzatori a stelo piu' lungo e a doppio effetto regolabili accoppiati ad un retrotreno molto mobile! (e' chiaro che i bracci indipendenti sono comunque limitati rispetto ai ponti rigidi...almeno sui mezzi civili!)....

Al posteriore sono stati fatti dei tamponi in TEFLON per rialzare le molle...e delle staffe per rialzare l'aggancio degli ammortizzatori (in modo da avere sempre l'escursione positiva e negativa con gli ammortizzatori originali con la macchina piu' alta di 8 cm.)...sono stati allungati i braccetti di aggancio della barra di torsione e ritarato il ripartitore di frenata.In oltre e' stata modificata la

traversina del telaio su cui passa l'albero di trasmissione, creando una culla nella quale l'albero puo' girare liberamente anche con il ponte alla massima estensione e rinforzandola con pezzi di acciaio saldato.Per farvi capire meglio dovrei fare delle foto e pubblicarle nell'album foto project(quando avro' un po' di tempo...lo faro')....anche perche' sono tutti lavori fatti artigianalmente.Tutta questa operazione ci ha portato ad inclinare il cambio per diminuire l'angolo di lavoro delle crocere, intervenendo sul supporto del telaio e creando sullo stesso lo spazio per far ruotare liberamente l'albero anteriore (cosa evitabile montando l'albero con le doppie crocere....che mi sto' facendo preparare).E' stata fatta anche una slitta proteggi cambio che rimane alla stessa altezza del telaio...e che quindi non diminuisce la luce a terra...e protegge efficacemente il cambio e il motorino elettrico di innesto delle 4x4. (anche questo e' stato fatto dal mio fabbro di fiducia con ripetute prove).Dallo stesso fabbro sono state fatte anche delle barre sottoporta in tubolare , ancorate direttamente sul telaio...che hanno un'eccezionale resistenza.

   

2° intervento- body lift:
sono stati fatti dei tamponi di 5 cm. in teflon che sono stati interposti tra il telaio e i silent block della carrozzeria, e accoppiati con bulloni piu' lunghi sostituiti agli originali (inoltre sono state saldate delle piastre da 4mm sul telaietto della carrozzeria in corrispondenza degli ancoraggi al telaio...per evitare che i distanziali sfondino il lamierino della carrozzeria). Questo intervento ha portato a modificare la leva del cambio (che adesso risulta piu' corta), ed ha un'angolo di lavoro diverso che da' piu' precisione di innesto. Inoltre e' stata modificata anche la sede in cui passa la leva all'interno dell'abitacolo (per permettegli tutta l'escursione).

All'interno del vano motore sono stati "ruotati" i manicotti dell'acqua e della turbina, ed e' stato cambiato l'angolo delle chiocciole turbina, per non farle toccare sul filtro aria, e abbiamo dovuto sostituire l'elettro ventola del radiatore (che e' salito di 5 cm.) con un'elettro ventola piu' piatta( quella della saxo elettrica) per non farla toccare dalla ventola centrale a giunto viscoso. Il body lift alzando tutta la carrozzeria, ha alzato anche il radiatore che altrimenti e' molto vicino al terreno e poco protetto, questo mi ha permesso di saldare una traversina ad "L" da un aggancio all'altro della piastra motore, dove ho ancorato una slitta in alluminio che chiude l'anteriore e protegge efficacemente il radiatore (piu' alto di 5 cm.).

Inoltre alzando la carrozzeria, e quindi creando spazio al passaruota, ci e' stato possibile montare dei cerchi in lega della PERFOMANCE (modello SHUTTLE) con off-set di 5 cm. con canale da 7J con gomme mud da 31"/10.50-15(facendo anche delle modifiche alla parte interna del passaruota)o , in alternativa (come avevo fatto prima di montare i nuovi cerchi) con i cerchi originali, applicando anche dei distanziali in acciaio di 4 cm. (prodotti per me su misura da una ditta di Cremona) .

Poi ci sono tante altre modifiche/migliorie piu' piccole ma necessarie in OFF Road, come:

- portare gli sfiati dei ponti, del cambio e del riduttore, tutti nel vano motore (per fare questo sono stati modificati i tappi originali e usati tubi dell'acqua in gomma rivestiti dalla maglia d'acciaio).

-Sono stati sostituiti i mozzi ruota automatici anteriori (comodi ma fragili) con dei piu' robusti mozzi manuali della AVM (l'attacco e' quello del nissan patrol GR).

-E' stato spostato il finale del tubo di scarico a sinistra che esce dentro il paraurti (passando sopra il telaio), cosi' da migliorare l'angolo di uscita.

-Sono stati rifilati nella parte inferiore sia il paraurti anteriore che quello posteriore (che alzandosi anche di 5 cm con il body lift) hanno migliorato di molto gli angoli d'attacco e di uscita.

-Per incrementare la potenza del motore e' stata elaborata la pompa (agendo sull'LDA) da un noto preparatore della mia zona, ed e' stato asportato il catalizzatore sostituendolo con un pezzo di tubo dritto flangiato.Inoltre si e' lavorato anche sulla pressione turbina (in attesa di sostituirla con una KKK T-16 opp. T-24).

-Per potenziare la frenata sono stati montati dei tubi di tipo areonautico al posto dei tubi in gomma (due sull'anteriore ed uno al posteriore).

Inoltre e' in progetto un impianto ad ugelli con serbatoio d'acqua per raffreddare l'intercooler quando si e' in situazioni particolarmente dure ( e' lo stesso sistema montato sulle subaru da rally), ed e' stata applicata sul cofano una presa d'aria per il miglior raffreddamento del motore, e due estrattori laterali...per espellere l'aria calda!

Comunque siccome mi hanno proposto di fare un'articolo sulla preparazione della TATAZZA...penso che faro' un po' di foto ai dettagli di preparazione....cosi' vi sara' tutto piu' chiaro!ehehehehe

   


Oltre queste ce ne sono ancora un'infinita' (blocchi pneumatici ai differenziali, sostituzione coppie coniche...ecc.ecc.)

Ciao e buon divertimento!!!!

CONSULENTE TECNICO TATACLUB ITALIA

Max (Tatazzaman)


 

MAX ha postato su fuoristrada.it qualche decina di foto della sua creatura. Ne abbiamo raccolte alcune nelle Tatazza Galleries

TATAZZA Image Gallery

TATAZZA in Romania Image Gallery

 

 


Parla con noi su Fuoristrada on line