Forum Tata Safari | Forum Tata Club| Contatti | Webmaster         



sito ufficiale del Tata Club Italia

News home
Tata a Ginevra 2004
GPS per iniziare
Il sistema GPS
Master Rallye
Prova Safari - Rai1 24/4
Club Fuoristrada Abruzzo
CRI Piossasco
Primo compleanno TataClub

Tata al 74esimo salone di Ginevra

di Pietro Orsanigo
9/3/04 - Pubblicato 9/3//04

Sabato 6 Marzo 2004, nove del mattino. Il Palexpo di Ginevra stamattina ha aperto i battenti alle otto in punto, come da proverbiale precisione svizzera.
Entro evitando il caos della fila alla biglietteria, io il mio biglietto l'avevo comprato la settimana prima via internet. In preda a crisi mistica muovo i primi incerti passi, ma come si è già detto qui è tutto organizzato alla perfezione e trovo subito le indicazioni per il settore 5. Scusa, ma perchè proprio il numero 5? Guarda là c'è una Ferrari e laggiù un Hummer e più avanti quella sembra.....No, ho detto che andiamo al settore 5. Ah già, è là che si trova la meta principale del nostro viaggio.
Più veloce di Flash, più intrepido di Indiana Jones, incurante dei vari svizzerotti accalcati allo stand Pininfarina che sbarrano il suo passaggio, in nostro inviato giunge trionfante allo stand della nostra amata Tata. Quest'anno il marchio indiano propone l'ultimissima generazione del suo best-seller Safari, il modello aggiornato della piccola Indica e la Indigo station wagon.
Tutti modelli che saranno sulle nostre strade nell'anno corrente.

 

Indica

Indica

Interni Indica

Indigo SW
 
Dò un'occhiata dentro e fuori alle auto esposte, scatto qualche foto ricordo, constato il buon livello a cui è approdata la gamma 2004, recupero qualche brochure e faccio per andarmene quando mi accorgo che non ho neanche notato il pezzo forte dello stand (benchè sia piazzato su una grossa piattaforma rotante...). Che roba è? Sembra una Indigo SW con grossi pneumatici e cerchi da 17", debitamente rialzata da terra e rinforzata su paraurti e fiancate. Leggo il nome del modello e lo cerco sulla guida fornita dal Motor Show. Macchè, non c'è. Possibile? Possibile, io lo cercavo tra le concept-car. In realtà quest'auto è un nuovo modello e sarà commercializzata forse addirittura il prossimo anno, con i motori della gamma Indica e Indigo (1.4 benzina da 85 CV e turbo diesel da 71). Se l'estetica colpisce e piace, gli interni sono resi confortevoli da rivestimenti in pelle, DVD, lettore CD e MP3, più altre simpatiche amenità più o meno utili. Questa piccola SUV è una quattro posti (2+2), distribuiti su altrettanti sedili. Il nome? Tata Indigo Advent, dove Advent forse sta per "adventure". E' stata definita una "softroader", ovvero per intenderci un mezzo creato con la stessa filosofia che ha dato vita all'Audi Allroad, per citare un esempio illustre.
 

 
Non potendo salire (nè toccare..) la nuova arrivata in Casa Tata, salgo sulla Safari, che fà bella mostra di sè in una livrea argentata e sedili in pelle nera di qualità da auto tedesca.
Proprio dei tedescotti (già un po' alticci per la verita - ma sono solo le dieci e trenta!) si avvicinano a ciò che per loro è un oggetto misterioso dato che la Tata in Germania non esporta i propri veicoli. Un po' scettici se la guardano tutta dentro e fuori, e qualcuno accenna un sorriso più per ignoranza che per altro. "Come osa costui?" dev'esser ciò che ha pensato il capoccia indiano dello stand , la cui mano, guidata da Sheva, scaccia l'irrispettoso crucco che ora si dirige ciondolando verso il vicino stand Lada, contento lui...Ma non sono pochi i visitatori interessati che chiedono dettagli sulle auto esposte e un paio di francesi paragonano le linee della Safari con quelle della Land-Rover Discovery. Massì crepi l'avarizia, ancora qualche foto.
Purtroppo ancora niente per quanto riguarda il motore benzina che non è pronto per l'Europa, probabilmente lo sarà l'anno prossimo.
 

 
Le migliorie apportate al Safari con la versione EX2 le conosciamo tutti, ora però ricompare anche il "guscione" copriruota in una veste più moderna, le pedane sono interamente color alluminio e lo spoiler posteriore è un pezzo unico con la carrozzeria.
Anche la Indica, oltre a un profondo ed azzeccato restyling sia esterno che interno, è stata resa più interessante dall'introduzione dei già citati motori benzina e turbo diesel, del doppio airbag con ABS+EBD,degli interni in pelle e dell' autoradio con lettore CD. La gamma si completa con la Indigo SW, col pick-up (non esposto, purtroppo) e ora con la nuova piccola SUV.
 
 

Sono 5 ore che sono qui dentro e ho visitato tutto il Motor Show..mica ho guardato solo lo stand Tata! E' ora di uscire da questo posto che sta diventando incredibilmente affollato. Driblo le ultime colonie di giapponesini ed eccomi fuori. Arrivederci al 2005 con il prossimo Salone di Ginevra, che sarà il centesimo della manifestazione ed il settantacinquesimo da quando essa è di livello internazionale.

Ma prima però appuntamento a Dicembre col nostrano Motor Show di Bologna.

   

Parla con noi su Fuoristrada on line